Accordo territoriale della Cooperazione trentina (30.05.11)

Accordo territoriale della Cooperazione trentina del 30 maggio 2011.

Si tratta dell’accordo sottoscritto tra la Federazione trentina della Cooperazione le organizzazioni sindacali trentine CGIL, CISL e UIL con le quali si conviene un’intesa per lo “sviluppo, attuazione e gestione di luoghi di confronto stabile e di strumenti di bilateralità”.

In particolare, le parti premettono che sono “impegnate in un’azione convergente su temi di comune interesse, quali, segnatamente: il tema delle regole sugli appalti pubblici nei servizi; il trattamento dei soci lavoratori rispettoso delle condizioni dei CCNL di settore merceologico, con la connessa esigenza di fare argine all’eventuale dumping contrattuale da parte di cooperative extraprovinciali; il ruolo della cooperazione sociale quale partner non non occasionale delle politiche di welfare provinciale nell’ottica del principio di sussidarietà orizzontale”.

Inoltre, nell’intesa le parti si impegnano ad intraprendere un percorso di costituzione di un organismo bilaterale provinciale della cooperazione e di un fondo sanitario integrativo dei lavoratori della cooperazione trentina, costituitosi nell’estate 2013.

Siti esterni richiamati: CGIL del Trentino, CISL del Trentino, UIL del Trentino e Federazione trentina della Cooperazione 

Parole chiave: , ,